Back to Top
 
  • imetrix-brand-intelligence.jpeg
    http://www.imetrixbi.com/images/site/slide-second/imetrix-brand-intelligence.jpeg

Amazon: riconoscere ed evitare le truffe più comuni

Il successo planetario di Amazon ha attirato non soltanto investitori, ma anche truffatori informatici sempre alla ricerca di vittime da raggirare con tecniche sofisticate.

Benchè Amazon possa contare su strumenti estremamente evoluti e professionisti competenti, non mancano anche sul loro e-store truffe abilmente orchestrate per frodare gli ignari navigatori.

Due sono le frodi più comuni:

  1. Nella prima ipotesi i truffatori violano gli account dei venditori certificati e provvedono alla sostituzione del mezzo di pagamento ufficiale con carte prepagate non tracciate. Poi procedono ad inviare all'ignaro acquirente mail analoghe a quelle di Amazon con cui richiedono di effettuare il pagamento sul canale non ufficiale.
    Trattasi di un tipico tentativo di phishing, riconoscibile sia dal dettaglio dell'ordine che dalla richiesta di utilizzare un sistema di pagamento al di fuori di Amazon.

  2. La seconda ipotesi si caratterizza per la vendita di prodotti contraffatti, una truffa certamente banale, ma non per questo meno dannosa. L'enorme quantità di prodotti, molti dei quali venduti anche da soggetti terzi, rende estremamente difficile per Amazon identificare eventuali casi di contraffazione tra i prodotti presenti nel loro catalogo.
    Poichè ovviamente Amazon non può controllare l'autenticità dei prodotti messi in vendita è consigliabile consultare le recensioni degli altri utenti per evitare di acquistare prodotti contraffatti.