Back to Top
  • imetrixBi - Contrasto alla Pirateria e alla Contraffazione Online
    http://www.imetrixbi.com/images/ju_cached_images/imetrixBI-online-brand-investigation_f6c54bb3924f0787feb889a1c81f002f_90x50.resized.jpeg

Prodotti sanitari contraffatti: serio pericolo per la salute

​AIFA segnala un nuovo pericolo per i cittadini europei la contraffazione di dispositivi sanitari rappresenta un mercato illecito più redditizio del traffico di droga che vale addirittura 7 miliardi di dollari l'anno. India, Pakistan e Cina sono considerati i principali punti di snodo del commercio illecito di prodotti medici contraffatti.

La presenza sul mercato pakistano di un dispositivo medico contraffatto: "Aspiratori Venturi AV 500". ha concretizzato il pericolo già più volte sollevato dall'AIFA e dalle autorità europee, e in particolare tedesche, relativi alla falsificazione di prodotti ospedalieri ad alto costo che fino a qualche anno fa non erano oggetto di contraffazione.

Il problema dei dispositivi medici ed ospedalieri e di articoli sanitari diversi dai medicinali contraffatti o privi della marcatura CE, che possono causare gravi danni alla salute, è uno dei settori più recenti di traffico e contraffazione.
E' un settore vastissimo che comprende circa mezzo milione di apparecchi medici che appartengono a 10.000 categorie diverse. Il fenomeno sta interessando alcune aziende del settore che si vedono penalizzate dalla presenza sul mercato di prodotti "uguali" agli originali ma che di fatto non ne hanno le caratteristiche.

Dalle lenti a contatto, alle protesi timpaniche, ai dispositivi protesici realizzati da laboratori odontotecnici, alle apparecchiature per l'analisi del sangue, sono circa il 6-8% degli strumenti e apparecchi medici nel mondo sono contraffatti. Le tipologie di prodotto maggiormente colpite sono i sistemi di monitoraggio del tasso di glucosio nel sangue, i punti di sutura, cateteri e valvole cardiache, ma anche prodotti utilizzati in ortopedia come tutori e protesi.

Il mercato degli strumenti contraffatti cresce a una velocità maggiore rispetto al mercato degli strumenti medici regolarmente prodotti, causando seri problemi economici e di immagine alle industrie sanitarie.